NEWS

In questa sezione potrete trovare le News ed Eventi del Consorzio Romero, della rete consortile e del sistema cooperativo

08/07/2019 - Trasparenza. I contributi 2018

  La legge sul mercato e la concorrenza -finalizzata a rimuovere ostacoli all’apertura dei mercati, a promuovere lo sviluppo della concorrenza e a garantire la tutela dei consumatori, anche in applicazione dei principi del diritto dell’Unione europea- impone l’obbligo (Informazioni ex art. 1, comma 125, della legge 4 agosto 2017 n. 124) di pubblicare le somme... ... leggi tutto

Trasparenza. I contributi 2018 - 08/07/2019

 

La legge sul mercato e la concorrenza -finalizzata a rimuovere ostacoli all'apertura dei mercati, a promuovere lo sviluppo della concorrenza e a garantire la tutela dei consumatori, anche in applicazione dei principi del diritto dell'Unione europea- impone l'obbligo (Informazioni ex art. 1, comma 125, della legge 4 agosto 2017 n. 124) di pubblicare le somme ricevute (sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque vantaggi economici di qualunque genere) dalle pubbliche amministrazioni.

Il Consorzio Oscar Romero adempie alla norma pubblicando la seguente tabella relativa al 2018.

Dati identificativi del Soggetto erogante

 

NUMERO ATTO DI

FINANZIAMENTO

D A T A

CONCESSIONE

IMPORTO

SOVVENZIONE

CONTRIBUTO

CAUSALE

Comune di Reggio Emilia

Servizio Servizi Culturali

Piazza Casotti, 1/c - 42121 Reggio

Emilia

P.Iva e C.F.: 00145920351

 

N° ATTO 61767

del 14/05/2018

14/05/2018

€ 3.000,00

 

Progetto denominato

"LA Bellezza è una

Piazza Animata"

 

Comune di Reggio Emilia

Piazza Prampolini, 1 - Reggio

nell'Emilia

C.F.e P.IVA 00145920351

 

06 Luglio 2017

Per un importo di euro

88.000,00

 

08.05.2018

 

€ 44.000,00

Contributo per la

realizzazione di

Centri Comunali del

Riuso

 

MINISTERO DELL'INTERNO

Dipartimento per le libertà civili e

l'immigrazione

Piazza del Viminale, 1 - 00184 Roma

 

Data direttiva del

Ministro

27.03.2018

 

Data concessione

29.11.2018

Data incasso

14.12.2018

€ 100.498,19

Concessione

contributo a carico

della Riserva Fondo

Lire U.N.R.R.A.

 

5 X MILLE 2016

Pubblicato l'importo dal Ministero

del lavoro e delle Politiche sociali

 

Data pubblicazione

13 aprile 2018

 

Data di incasso

16 agosto 2018

 

€ 536,24

Scelta del 5x mille

di persone fisiche e

giuridiche

tramite 730/ Unico

 

 

 

27/06/2019 - Assemblea di bilancio e rinnovo del consiglio di amministrazione. Il Consorzio Romero verso i trent’anni dalla fondazione, aperto alle sfide degli anni 2020. Valerio Maramotti rieletto presidente.

Saranno tre anni decisivi quelli del nuovo mandato, anni che porteranno nel nuovo decennio. L’assemblea dei soci ha deciso di confermare l’attuale assetto che ha permesso di raggiungere importanti obiettivi come la conclusione dell’intervento di rigenerazione urbana de La Polveriera, in particolare del Capannone B in cui hanno sede diverse attività consortili, e la startup... ... leggi tutto

Assemblea di bilancio e rinnovo del consiglio di amministrazione. Il Consorzio Romero verso i trent’anni dalla fondazione, aperto alle sfide degli anni 2020. Valerio Maramotti rieletto presidente. - 27/06/2019

Saranno tre anni decisivi quelli del nuovo mandato, anni che porteranno nel nuovo decennio. L'assemblea dei soci ha deciso di confermare l'attuale assetto che ha permesso di raggiungere importanti obiettivi come la conclusione dell'intervento di rigenerazione urbana de La Polveriera, in particolare del Capannone B in cui hanno sede diverse attività consortili, e la startup di Polveriera come hub di comunità. La scelta in continuità -ci dice Valerio Maramotti- è stata dettata dall'esigenza di stabilità in un contesto in rapida trasformazione: le politiche sociali che tendono al trasferimento diretto di risorse col rischio dell'erosione dei servizi e della demotivazione delle persone alla proattività, l'assenza di politiche -in particolare nel campo dell'emigrazione e del rispetto ambientale- che affrontino tematiche di mutamento globale, il profondo ripensamento delle dinamiche del mondo del lavoro che richiede nuova immaginazione per l'integrazione di persone fragili dove i confini della fragilità appaiono sempre più sfumati e difficili da codificare, l'implementazione del codice dei contratti pubblici che esige un ripensamento delle responsabilità, le politiche delle aziende pubbliche di servizi sempre più orientate alla massimizzazione del profitto sono solo alcune di queste. Per misurarsi con la contemporaneità il Consorzio, in questo nuovo mandato, apre una riflessione rispetto al modello e alla forza del patto associativo che coniughi libertà, responsabilità e condivisione.
Il CdA è composto da Valerio Maramotti (presidente), Mirella Battistoni (vice-presidente e referente area ambiente), Luca Dosi (responsabile qualità), Luigi Codeluppi e Davide Vezzani. Il collegio sindacale è composto da Pierluigi Zini (presidente), Giuseppe Balia e Andrea Bellegatti (sindaci effettivi). Il Direttore del Consorzio è Beniamino Ferroni.
Il bilancio 2018 evidenzia, nell'equilibrio generale, l'aumento del valore della produzione da 8,4 a 12,5 milioni dovuto in particolare alla attività di general contracting nel settore ambiente con l'effetto dell'incremento delle attività dei soci nei confronti del consorzio da 7,4 a 11,8 milioni.

13/06/2019 - Hai dai 18 ai 29 anni? Fino al 12 luglio puoi venire in Polveriera a Reggio Emilia per fare domanda per il nuovo progetto di Servizio Civile

La Regione Emilia Romagna ha approvato il progetto di Servizio Civile Regionale “NESSUNO ESCLUSO”, presentato da Consorzio Oscar Romero e dalla Cooperativa L’Ovile (avviso scaricabile dal sito del Copresc, clicca qui).Due i posti a disposizione dei ragazzi fra i 18 anni e i 29 anni.Il progetto si colloca nell’area generale dei servizi a sostegno del... ... leggi tutto

Hai dai 18 ai 29 anni? Fino al 12 luglio puoi venire in Polveriera a Reggio Emilia per fare domanda per il nuovo progetto di Servizio Civile - 13/06/2019

La Regione Emilia Romagna ha approvato il progetto di Servizio Civile Regionale "NESSUNO ESCLUSO", presentato da Consorzio Oscar Romero e dalla Cooperativa L'Ovile (avviso scaricabile dal sito del Copresc, clicca qui).
Due i posti a disposizione dei ragazzi fra i 18 anni e i 29 anni.
Il progetto si colloca nell'area generale dei servizi a sostegno del benessere e dell'integrazione delle persone con disabilità.
L'obiettivo generale è di favorire l'inclusione sociale di giovani ed adulti con disabilità, valorizzando le potenzialità di ogni persona e promuovendo il superamento delle barriere mentali che impediscono una vera integrazione nei contesti di vita e familiari.
I volontari saranno impegnati nella quotidiana attività socio-occupazionale e terapeutico-riabilitativa del centro Nessuno Escluso (presso La polveriera - Reggio Emilia): laboratori artistici, attività di assemblaggio, corsi di cucina, sport, visite sul territorio per promuovere le capacità e competenze personali degli ospiti del centro. I volontari, che svolgeranno il proprio servizio in affiancamento alle figure professionali che operano nella struttura e in continua sinergia con queste, avranno il compito di costruire con le persone con disabilità una relazione fondata sull'empatia e sulla condivisione di esperienze. Una relazione non filtrata da ruoli e funzioni tipici delle equipe educative, che attraverso l'esempio possa sollecitare, nella persona con disabilità, il desiderio di crescita ed evoluzione.
Per approfondire i contenuti del progetto scarica lo schema sintesi progetto e/o guarda la scheda sintetica sul sito del Copresc. 

Per candidarsi occorre scaricare e compilare sia la DOMANDA che l'INFORMATIVA PRIVACY.


La scadenza per la PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA al Consorzio Oscar Romero (presso La Polveriera, Piazzale Monsignor Oscar Romero, 1/o) è fissata per il prossimo 12 LUGLIO alle ore 14.

I colloqui di selezione si svolgeranno il 17 luglio prossimo presso la sede del Consorzio Oscar Romero.

Per INFO: Davolio Fabio - Consorzio Oscar Romero 0522-440981; scv@consorzioromero.org

24/05/2019 - UIC Reggio Emilia-Consorzio Romero-FCR: nuove opportunità non vedenti e ipovedenti nelle cooperative di reggio Emilia

Un protocollo di collaborazione tra l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI) Sezione Territoriale di Reggio Emilia, il Consorzio di Solidarietà Sociale Oscar Romero e l’Azienda Speciale Farmacie Comunali Riunite, offrirà anche a persone non vedenti ed ipovedenti la possibilità di far parte del sistema cooperativo di Reggio Emilia, mediante l’attivazione di tirocini formativi... ... leggi tutto

UIC Reggio Emilia-Consorzio Romero-FCR: nuove opportunità non vedenti e ipovedenti nelle cooperative di reggio Emilia - 24/05/2019

Un protocollo di collaborazione tra l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI) Sezione Territoriale di Reggio Emilia, il Consorzio di Solidarietà Sociale Oscar Romero e l'Azienda Speciale Farmacie Comunali Riunite, offrirà anche a persone non vedenti ed ipovedenti la possibilità di far parte del sistema cooperativo di Reggio Emilia, mediante l'attivazione di tirocini formativi e di inserimenti mirati, volti a mettere in luce le competenze e le capacità produttive di una fascia di lavoratori sino ad ora prevalentemente occupata nelle tradizionali mansioni di operatore telefonico e fisioterapista.

Già da tempo le tre importanti realtà del territorio reggiano collaborano fattivamente per la realizzazione di varie iniziative, giungendo ora anche alla formalizzazione di questa importante partnership.

L'UICI ha per scopo statutariamente definito l'integrazione delle persone non vedenti ed ipovedenti nella società; l'Associazione favorisce, infatti, la piena attuazione dei diritti umani fondamentali dei disabili visivi, la loro equiparazione sociale e l'integrazione in ogni ambito della vita civile, con particolare riferimento all'integrazione scolastica, alla formazione culturale, all'istruzione professionale, al collocamento lavorativo, all'assistenza dei pluriminorati, degli anziani e dei soggetti in situazione di emarginazione sociale, all'attività ricreativa e sportiva.

A sua volta, il Consorzio Romero persegue l'obiettivo di agire nel campo della Solidarietà Sociale, stimolando la collaborazione fra tutti coloro che intendono operare con finalità di promozione umana e di inserimento sociale a favore di chi soffre di condizioni di svantaggio e di emarginazione.

Infine, come è noto, ormai da molti anni il Comune di Reggio Emilia ha conferito ad FCR la gestione dei servizi a favore delle persone disabili; dal 2014, un ulteriore passo verso l'attuazione di una città più inclusiva è stato fatto grazie al progetto "Reggio Emilia Città̀ Senza Barriere" (RECSB) nato con l'obiettivo di supportare ogni iniziativa capace di favorire l'abbattimento delle barriere culturali ed architettoniche che ancora oggi ostacolano la piena realizzazione dei diritti delle persone più fragili.

UICI, Consorzio Romero e FCR vogliono pertanto portare avanti il comune interesse di sviluppare attività, percorsi ed iniziative tesi a promuovere l'inserimento lavorativo delle persone non vedenti ed ipovedenti, finalizzato ad ottenere una più ampia partecipazione alla vita della comunità ed una piena inclusione sociale.

In tal senso, il protocollo stipulato ha per oggetto la collaborazione tra le parti firmatarie per il perseguimento di questi fini condivisi, con particolare riferimento a tutte quelle attività ed iniziative legate all'ingresso ed alla permanenza nel mondo del lavoro, rilevanti per facilitare il superamento di barriere fisiche e culturali che ostacolano la piena realizzazione dei diritti delle persone con disabilità.

Scopo dell'intesa è dunque quello di focalizzare modalità operative e rispettivi ruoli ed impegni nella realizzazione di progetti di inserimento lavorativo che potranno essere sviluppati mediante diverse iniziative di collaborazione tra le quali ad esempio: orientamento e selezione di persone con disabilità visiva per promuoverne i profili professionali presso le associate del Consorzio Romero, attivazione di percorsi di inserimento lavorativo di persone con disabilità visiva mediante tirocini ex L.R. 17/2005 e
successive modifiche, reciproca collaborazione nel sostegno ed accompagnamento delle persone con disabilità visiva nella ricerca attiva di opportunità di inserimento lavorativo.

"Si tratta di un passo estremamente significativo in grado di favorire l'integrazione civile e sociale di persone con disabilità visiva - dichiara Chiara Tirelli Presidente della Sezione UICI di Reggio Emilia - che potranno finalmente avere la possibilità di dimostrare le proprie abilità e creare valore aggiunto nei luoghi di lavoro. Un sentito grazie a nome di tutta la categoria ai partner, per la fiducia e la grande opportunità che ci stanno dando. Un primo tirocinio ha già preso avvio gli scorsi giorni e avrà la durata di sei mesi, un secondo partirà a giugno sfruttando anche fondi territoriali relativi alle politiche attive del lavoro, altri sono in fase di progettazione; a questi risultati si è giunti dopo alcuni mesi di incontri e confronti approfonditi, che hanno portato alla scelta dei soggetti da coinvolgere, delle mansioni più idonee e alla pianificazione degli interventi da mettere in campo per garantire la piena accessibilità della postazione di lavoro, anche con l'installazione di ausili specifici o software di ingrandimento e sintesi vocale". (FB @UICReggioEmilia )

 

14/05/2019 - Dal 1 maggio operativa la fusione tra CORESS e ANEMOS

A poco meno di due anni di distanza dalla fusione con il Piccolo Principe, la cooperativa sociale Coress sviluppa ulteriormente la sua presenza nell’ambito dei servizi a sostegno delle persone fragili e con disabilità.La cooperativa reggiana - che si configura come una delle realtà socio-assistenziali più rilevanti dell’Emilia-Romagna- è stata tra i protagonisti del progetto... ... leggi tutto

Dal 1 maggio operativa la fusione tra CORESS e ANEMOS - 14/05/2019

A poco meno di due anni di distanza dalla fusione con il Piccolo Principe, la cooperativa sociale Coress sviluppa ulteriormente la sua presenza nell'ambito dei servizi a sostegno delle persone fragili e con disabilità.
La cooperativa reggiana - che si configura come una delle realtà socio-assistenziali più rilevanti dell'Emilia-Romagna- è stata tra i protagonisti del progetto di riqualificazione urbana della Polveriera di Reggio Emilia, dove ha sede e dove è presente con un centro socio-riabilitativo - ha infatti incorporato la cooperativa sociale Anemos. Anemos, nata nel 1995, è a Reggio in viale Ramazzini dove ha riqualificato l'ex Maffia, rigenerandone gli spazi per creare centro socio occupazionale e un presidio territoriale, è impegnata nella progettazione e gestione di servizi per la salute mentale e a favore di persone con disabilità o in condizione di svantaggio sociale.
"La fusione - sottolinea Davide Vezzani, presidente di Coress - garantisce l'implementazione e lo sviluppo delle competenze di Anemos nell'integrazione con CORESS e si inserisce in un percorso di rafforzamento che investe tanta parte della cooperazione sociale che fa capo a Confcooperative rappresentando un punto di riferimento per migliaia di persone, centinaia di famiglie e per le pubbliche amministrazioni nell'ambito delle politiche di welfare".
"Per Coress - prosegue Vezzani - questo passaggio genera, innanzitutto, un ulteriore arricchimento dei servizi residenziali, semiresidenziali e domiciliari a sostegno delle persone affette da disabilità, dei laboratori socio-occupazionali e dei servizi di integrazione lavorativa che da tempo abbiamo avviato grazie, anche, all'utilizzo di appartamenti dedicati all'acquisizione di maggiori autonomie da parte di persone segnate da disabilità psico-fisiche".
"Contemporaneamente - spiega il presidente di Coress - abbiamo creato le condizioni per rafforzare ulteriormente la nostra capacità di progettazione e di co-progettazione, insieme a partner pubblici e privati, di percorsi e servizi sui quali ci orienta l'ascolto di tante famiglie e comunità, nei confronti delle quali ci configuriamo come risorsa competente e motivata da forti principi di mutualità".
Le cifre post-fusione tra le due cooperative (entrambe aderenti al Consorzio Oscar Romero) indicano un fatturato di circa 8,5 milioni di euro, 330 dipendenti (di cui quasi la metà soci-lavoratori) e una presenza articolata su tutto il territorio sia in termini di servizi che di strutture.
La cooperativa sociale, infatti, gestisce due centri riabilitativi residenziali, sette centri riabilitativi diurni per persone disabili, una casa protetta per anziani, servizi domiciliari per persone affette da disturbo autistico, servizi assistenziali ed educativi per minori e persone fragili, servizi socio-occupazionali, servizi per il tempo libero e opportunità di turismo sociale rivolte a persone svantaggiate.
"La fusione - conclude Davide Vezzani - ci consentirà di accrescere anche quegli investimenti in innovazione che riteniamo essenziali a fronte dei crescenti bisogni delle persone e del welfare locale, rafforzando in tal senso le collaborazioni sia con il pubblico che con il privato".