La Storia

Il Consorzio Oscar Romero nasce nel 1990.
E' il primo Consorzio sociale a costituirsi in provincia di Reggio Emilia, ed è promosso dal settore solidarietà sociale della Confcooperative provinciale.
Siamo nel pieno della grande stagione di promozione delle cooperative sociali, che trova un particolare riconoscimento nazionale nell'approvazione parlamentare della Legge sulla cooperazione sociale (381/91) e, a livello regionale, nella legge applicativa (7/1994).
All'interno del mondo dei cooperatori, abitava un convincimento profondo: che le cooperative neonate, per rafforzarsi, avrebbero dovuto aggregarsi in forma consortile per caratterizzare una forte identità valoriale e per costituire un punto di coordinamento delle diverse iniziative che si stavano attivando sul territorio.

 

Il Consorzio Oscar Romero oggi aggrega 16 cooperative sociali attive nel campo dei servizi alla persona (educativi, socio assistenziali e socio sanitari) e dell'inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio.

 

Il Consorzio inoltre è attivo socio di altri strumenti imprenditoriali ed associativi, di carattere locale e nazionale, attivi nel campo delle politiche di welfare di comunità. Tra questi: il consorzio La Polveriera (impresa costituito per lo sviluppo di un intervento di rigenerazione urbana e riqualificazione nel territorio di Reggio Emilia), l'impresa sociale 3C Salute (impresa che ha promosso la nascita di un poliambulatorio e studio odontoiatrico), il consorzio Mestieri (agenzia nazionale nel campo delle politiche attive per il lavoro), il Consorzio Winner (impresa regionale per lo sviluppo di interventi di welfare), Fondazione Dopo di Noi di Correggio e Fondazione Dopo di Noi di Reggio Emilia (società per lo sviluppo di interventi nel campo della disabilità).

 

Non fu casuale, ma profezia di un impegno, l'intuizione dei fondatori di rifarsi, nella scelta del nome, alla figura di un martire del nostro tempo, paladino degli emarginati, quale appunto l'Arcivescovo Oscar Romero, di cui si celebrava, nel 1990 (anno della costituzione del Consorzio) il decennale della morte.